Carico...

Cervi immortali su GTA, la lunghezza del Cile e un confronto tra Black Album musicali: cose belle e assurde per il vostro fine settimana.

Ciao ciao,

dopo una settimana di pausa, rieccoci con Link Molto Belli, la rubrica del sabato che è anche una newsletter (ci si iscrive qui). Durante questa pausa ho lasciato che i link attraversassero il mio corpo senza la pena di raccoglierli e analizzarli. È stata una settimana di maggese, ora il terreno è fertile e si ricomincia.

Il Cile è lunghissimo. Quanto lungo? Oh, tipo come la distanza tra l'Ucraina e il Sud Sudan.

Parte prima

Partiamo dalle notizie importanti: a San Andreas, ovvero dentro GTA, c’è un cervo immortale che scorrazza per le strade. Lo potete vedere qui.

carico il video...
Deepdream VR.

Secondo alcuni scienziati, fisicamente parlando, l’universo non avrebbe dovuto durare più di un secondo. Ecco la mia teoria: è vero, l’universo sta durando un secondo, solo che è un secondo diverso da quello che conosciamo, un secondo che, dal nostro punto di vista, sembra durare miliardi d’anni. E invece è un secondo per qualche alieno del cazzo. Scusate.

Un nuovo post di Wait But Why, questa volta sulla criogenia, ovvero: farsi congelare post-mortem potrebbe essere una scelta molto sensata.

carico il video...

Architettura per sordi. Il caso della Gallaudet University.

“The press made him famous for not fitting a stereotype they’d created”: la storia di James Deen raccontata dall’interno in questo bellissimo pezzo commissionato (ma mai pubblicato) da un grande magazine americano, che ora potete leggere qui.

Un video inquietante offerto gentilmente dal signor Mattioli.

Un capolavoro ingegneristico: il pene. Ehm. (Ma cosa è diventata questa rubrica?)

Un vecchio saggio di Stephen Jay Gould sull’evoluzione biologia di Mickey Mouse (pdf).

Apple Noia

Back to the future.

Questa settimana Apple ha presentato NUOVI SCHERMI e annunciato la prossima autodistruzione degli schermi in nostro possesso. Niente di nuovo: iPhone piccoli e grandi, nuovi cinturini per ricordarci dell’esistenza dell’Apple Watch. Secondo Quartz Apple è diventata noiosa. Ed è vero: è noiosa e, almeno per ora, estremamente efficiente. Il Washington Post, qui tradotto in italiano dal Post, approfondisce la questione con una teoria: Apple ha dato tutto e si sta limitando a inseguire Samsung – mentre Facebook divora tutto con una logica imprenditoriale diversa. Nuova. Migliore. Quello che voglio dire con tutto questo è che ve l’avevo detto, io.

Parte seconda

La disfagia, ovvero il disturbo che non ti permette di deglutire: “è come subire waterboarding 24 ore al giorno”, secondo Mosaic.

Il senso della periferia nei film di Benigni, Federico Pevere su Dude.

La battaglia per l’Artico e il suo tesoro sottomarino tra Russia, Canada, Danimarka, Norvegia e Stati Uniti.

Dieci anni di Twitter, @VeryOldTweets sta ritwittando i primissimi tweet della Storia, che sono assurdissimi.

Un’analisi comparata dei tre Black Album della Storia: Metallica VS Prince VS Jay-Z.

Un tale non riusciva a smettere di fare battutine e raccontare barze, a causa di un infarto che gli aveva procurato danni celebrali. LOL?

carico il video...

Walk of Life dei Dire Straits è la canzone perfetta per il finale di qualunque film.

La settimana qui

Nel frattempo è partita la versione internazionale di The Towner, la trovate qui ed è ottima. Su Prismo, invece, ne abbiamo fatto delle belle: Giulia Cavaliere ci ha raccontato il fascino della testa mozzata mentre Lorenzo Fantoni si è occupato dei walking games, giochi in cui si cammina. E basta.

Poi, Andrea Fiamma su Batman VS Superman e Livio Ghilardi sull’ultimo dei Primal Scream, che sono tornati. Infine, un ritratto di Tsutomu Nihei, creatore di Blame! e Knights of Sidonia.

Ed è tutto. Divertitevi nel fine settimana e, se vi va, iscrivetevi a Link Molto Belli: se lo fate vi arriverà direttamente in mail ogni sabato attorno a mezzogiorno. Saluti.

Pietro Minto
Caporedattore di Prismo, collabora con "La Lettura" del Corriere della Sera e Rolling Stone. Ha una newsletter che si chiama Link Molto Belli.

PRISMO è una rivista online di cultura contemporanea.
PRISMO è stata fondata ad Aprile 2015 all’interno di Alkemy Content.

 

Direttore/Fondatore: Timothy Small

Caporedattori: Cesare Alemanni, Valerio Mattioli, Pietro Minto, Costanzo Colombo Reiser

Coordinamento: Stella Succi

In redazione: Aligi Comandini, Matteo De Giuli, Francesco Farabegoli, Laura Spini

Assistente di redazione: Alessandra Castellazzi

Design Direction: Nicola Gotti

Art: Mattia Rinaudo

Sviluppatore: Gianmarco Simone

Art editor: Ratigher

Gatto: Prismo

 

Scriveteci a prismomag (at) gmail (dot) com

 

© Alkemy 2015