Carico...

Oche omosessuali, la censura di libri sotto Putin, Facebook che diventa incredibilmente divertente e tante altre cose che vi svoltano il fine settimana.

Benvenuti e benvenute. Questa è Link Molto Belli, la rubrica che funge da guida per il vostro weekend ed è anche una newsletter a cui potete iscriverci qui. Io sono Pietro Minto, probabilmente non ci conosciamo. Piacere. Detto questo, qui sotto il raccolto di questa settimana. ( ͡° ͜ʖ ͡°)

Lista 1

“As with ‘Blue Iris’, Pantone has once again mined the subcultural landscape and used their monopoly within the creative industries to propagate their colour properties to the world.”
Lo strapotere grafico (e non solo) di Pantone.

E se invece di essere nati qui foste nati, chessò, in Chad? Un sito raccoglie e confronta dati per rispondere alla domanda.

carico il video...
Tutti le puntate dei Simpson, contemporaneamente e a 360 gradi. OK.

Molte oche sono gay. #alfanodimettiti

137.03599913, un numero “puro” che spiega tutto e nessuno sa bene il perché.

Foto: Moya McAllister / The Intercept

The Intercept pubblica una serie sulla censura di libri nella Russia di Putin. Cominciamo da qui.

La situazione petrolio in Basilicata raccontata da Internazionale.

Jimy Hendrix chiude il Giubileo del 1900.

Come sta andando il giubileo? Non bene – però, ehi, almeno la Chiesa continua a non pagare le tasse! *occhiolino d’intesa con satana*

Dentro il Trittico del Giardino delle delizie di Jheronimus Bosch.

Idioti

Sei un idiota? C’è solo un modo per saperlo: leggere il Dizionario dell’idiota digitale di Diego Cajelli e contare il numero di frasi elencate. Le usate spesso? Se sì, siete idioti. Chiudete questa tab. Oppure restate ma non toccate niente.

Perlopiù video buffi

Che logo dare all’Internet? Un po’ di proposte.

Iscrizioni latine nell’ex Impero Romano: una mappa interattiva in corso d’aggiornamento (è bello vedere puntini desolati oltre i confini dell’impero).

Un tempo c’era il weird twitter, l’unica cosa interessante di twitter. Ora c’è il weird Facebook, che è una roba da matti e ha reso Facebook COOL quindi ora è ufficialmente possibile chiudere Twitter.

Continua il trend “animali con problemi fisici diventano virali”. Oggi parliamo di un pastore tedesco che sembra un glitch di Google Street View #aww (video).

Der Spiegel indaga sul caso della Sassonia, la regione tedesca in preda alla xenofobia. #longread

carico il video...
Altro video buffo: suonare la marcia imperiale con una rana, seguendo le istruzioni contenute nella descrizione del video (via federico antonini).

La settimana qui

Nel frattempo, su Prismo, questa settimana ho parlato del Televideo e della gente che continua a usarlo mentre Andrea Fiamma ci ha raccontato come Disney e Pixar ormai sono la stessa cosa. È anche il comple di Johnny Cash, a cui facciamo gli auguri lasciando RAV analizzare tantissimo una sua cover.

Su The Towner, il sito fatto in collabo con Moleskine, si è parlato della gentrificazione di South Park e della Venezia invernale, fredda, umida ma senza turisti. Infine, tornare a Bari dopo 20 anni vissuti altrove e trovare una città diversa. Migliore.

Ed è tutto anche per questa settimana. A sabato prossimo. Se non siete ancora iscritti a questo incredibile servizio, potete rimediare subito.

Immagine: Trittico del Giardino delle delizie di Hieronymus Bosch (Wikimedia).

Pietro Minto
Caporedattore di Prismo, collabora con "La Lettura" del Corriere della Sera e Rolling Stone. Ha una newsletter che si chiama Link Molto Belli.

PRISMO è una rivista online di cultura contemporanea.
PRISMO è stata fondata ad Aprile 2015 all’interno di Alkemy Content.

 

Direttore/Fondatore: Timothy Small

Caporedattori: Cesare Alemanni, Valerio Mattioli, Pietro Minto, Costanzo Colombo Reiser

Coordinamento: Stella Succi

In redazione: Aligi Comandini, Matteo De Giuli, Francesco Farabegoli, Laura Spini

Assistente di redazione: Alessandra Castellazzi

Design Direction: Nicola Gotti

Art: Mattia Rinaudo

Sviluppatore: Gianmarco Simone

Art editor: Ratigher

Gatto: Prismo

 

Scriveteci a prismomag (at) gmail (dot) com

 

© Alkemy 2015